Cattedrale di Santa Maria del Fiore

Monumento simbolo della città di Firenze, tra le più grandi e celebri basiliche del mondo al tempo della sua costruzione, Santa Maria del Fiore è certamente tra le chiese che non dovete dimenticare di visitare.

Il progetto della lunga e laboriosa realizzazione di Santa Maria del Fiore vantava tra i suoi autori grandi nomi come quello di Arnolfo di Cambio e Giotto che, lavorando con artisti di altrettanta fama come Andrea Pisano, Brunelleschi e molti altri, nel 1434, regalarono alla città di Firenze un vero gioiello dell’architettura.

- La struttura. Sorta sulla preesistente basilica paleocristiana di Santa Reparata, la cattedrale presenta una facciata maestosa ed imponente, decorata da marmi policromi e numerosi elementi architettonici propri dello stile gotico. Tre portali, sormontati da lunette dipinte e da rosoni, permettono l’accesso all’interno della costruzione che è molto più antica della facciata stessa in quanto questa venne definitivamente completata solo nel XIX secolo. L’interno è diviso in tre navate, sorrette da enormi pilastri, dallo stile decisamente molto più austero rispetto all’esterno.

- Le opere al suo interno. Erano numerosissime le opere dal valore civile e religioso raccolte al suo interno e la maggior parte di esse, attualmente, sono esposte e visibili nel Museo dell’Opera del Duomo. Tra le opere ancora presenti ci sono delle splendide vetrate che con la loro bellezza testimoniano l’alto livello raggiunto dall’arte vetraria tra fine ‘300 e inizio ‘400.

- La cupola. Il vanto della basilica è, però, la cupola, grandiosa opera realizzata da Brunelleschi. Vi consiglio di salire i 463 scalini che vi condurranno alla scoperta dello spazio interno della cupola decorata dagli straordinari affreschi opera di Vasari e Zuccari e rappresentanti il Giudizio Universale. Giunti in cima, dalle aperture della lanterna, potrete godere di una vista davvero mozzafiato della città.

- Curiosità: Il nome scelto per la splendida cattedrale fiorentina rappresenta una chiara allusione al giglio, da sempre fiore simbolo della città di Firenze.

- Piazza del Duomo

- Costo del biglietto: gratuito.

- Apertura: dal 2 gennaio al 31 dicembre dal lunedì alla domenica con orari variabili. Chiuso 6 Gennaio.

Le Città SocialTripper : Barcellona | Roma | Parigi | Londra | Firenze | Milano

Socialtripper è un Network realizzato da New Com Agenzia Web - Roma | PI 02504700606