Il Mugello e l’autodromo

Tra le mitiche e pittoresche colline toscane si trova il Mugello, una regione posta a nord-est di Firenze che saprà letteralmente rapirvi il cuore.

Eh sì, perché chi visita almeno una volta l’interland fiorentino ne resta così estasiato da non poterne più fare a meno. Monti e colline circondano una zona in gran parte pianeggiante e intervallata da dolci pendenze; grandi prati verdi e larghe distese su cui poggiano casali rustici, e a cui fanno da sfondo altissimi alberi, sono le immagini più comuni che la nostra fantasia elabora pensando a queste zone e io vi confermo che è proprio così! Naturalmente, vi invito a visitare al più presto quest’incantevole paradiso e ad organizzare un bel giro per tutti i tipici borghi.

L’importanza della zona del Mugello non è soltanto legata ad una questione paesaggistica e di interesse turistico ma è dovuta anche e soprattutto al fatto che qui fa tappa il moto mondiale GP.

- L’autodromo Internazionale del Mugello è un importante circuito sia motociclistico che automobilistico; la sua costruzione avvenne nel 1972 su iniziativa dell’Automobile Club di Firenze e nel 1974 ci fu la sua inaugurazione; nel 1988 l’autodromo diviene proprietà della casa automobilistica Ferrari che donò alla struttura un aspetto più moderno dotandola di molti efficienti servizi.

- La pista. Il suo tracciato non è certo tra i più semplici e per questo è in grado di dare forti emozioni a chi assiste alle competizioni: pensate che sul lungo rettilineo le moto GP riescono a raggiungere i 340km/h e quando raggiungono le curve Arrabbiata1 e Arrabbiata2 c’è davvero da farsi venire i brividi!

- Per assistere alle gare. Assistere alle gare è davvero un’esperienza emozionante e, se il motociclismo vi appassiona, dovete compiere questo rito. Attendete la pubblicazione ufficiale del calendario delle gare con tutte le date e procedete all’acquisto dei biglietti messi in vendita online e scegliete secondo le vostre esigenze riguardo a tempo di permanenza e portafoglio.

- I biglietti. Ricordate che esistono vari tipi di biglietti: quello per la Tribuna centrale, posto ambitissimo perché da qui potrete vedere anche i piloti al box; quello per la Collinetta da dove vedrete curve da brivido; quello per la Tribuna Ducati dedicato a tutti i fans della casa motociclistica o quello per il prato da cui avere la miglior vista sulle curve Arrabbiata1 e Arrabbiata2. Quando saranno arrivati i giorni in cui si disputeranno le gare, non dovete fare altro che organizzarvi per il soggiorno sportivo.

- Come raggiungere l’autodromo. In auto autostrada A1 tratto Firenze – Bologna, uscita Barberino di Mugello; in autobus prendere da Firenze il bus 302 Autolinee Mugello Valdisieve.

- Dove dormire. In tutti i comuni del Mugello è possibile trovare qualsiasi tipo di struttura dove potersi fermare, dall’albergo al campeggio ma il mio consiglio per viversi a pieno l’esperienza è quello di attrezzarsi con una tenda e sistemarsi proprio sui prati del circuito ... anche se non è garantita una notte propriamente tranquilla perché ci sono tantissime persone che scelgono questa soluzione e l’euforia in attesa delle prove e delle gare è alle stelle! Ah, non preoccupatevi se la mattina quando uscirete dalla tenda troverete una folla spaventosa ... al Mugello è normale!

Le Città SocialTripper : Barcellona | Roma | Parigi | Londra | Firenze | Milano

Socialtripper è un Network realizzato da New Com Agenzia Web - Roma | PI 02504700606