La Firenze de "Il Commissario Bordelli"

La Firenze degli anni ’60, un poliziotto dal passato importante e travagliato, amori passati e amori futuri danno inizio alla saga che ruota intorno alla vita del Commissario Bordelli.

La storia. L’autore di questo romanzo è Marco Vichi, scrittore dell’era contemporanea, che ci coinvolge nelle storie di un singolare poliziotto; singolare e sui generis se pensate che è sempre pronto a essere dalla parte di ladruncoli, prostitute, truffatori o disadattati, perché ciò che più lo spaventa non è il crimine in sé stesso ma la sua origine a cui un mondo di emarginazione e tristezza rendono terreno fertile. Schivo, umile e di animo buono, il Commissario Bordelli si realizza nell’aiutare chi vive ai margini, sfidando il suo destino. Molti personaggi ruotano attorno alle vicende del commissario e tutti si dimostrano come determinanti per la risoluzione dei fatti: Diotivede il medico legale, Piras l’inseparabile aiutante o Botta cuoco provetto.

I luoghi del romanzo. Non ci sono dei luoghi precisi in cui si svolge la vicenda perché tutta la città di Firenze diventa protagonista; le scene si susseguono via via nel corso degli anni ricordandoci la storia della città in fatti ordinari della quotidianità o in fatti straordinari come l’alluvione del 1966. Le strade, i palazzi, le piazze ... in ogni angolo si nascondono indizi e prove utili; nelle cantine e nelle botteghe si alternano i personaggi vicini al commissario; nelle zone intorno al Parco delle Cascine si consumano drammi umani che stringono il cuore di Bordelli. Per rivivere le forti emozioni che Vichi ci racconta dovete dedicarvi ad un bel giro di Firenze, seguendo con pazienza il corso dell’Arno perché lo scorrere delle sue acque scandisce il tempo di questa storia.

Sicuramente il libro adatto per guidarvi nella Firenze del mistero!

Le Città SocialTripper : Barcellona | Roma | Parigi | Londra | Firenze | Milano

Socialtripper è un Network realizzato da New Com Agenzia Web - Roma | PI 02504700606