La Firenze di Dante

Se parliamo di Firenze e pensiamo agli illustri personaggi che hanno contribuito ad accrescere la sua grandezza culturale e la sua fama mondiale, automaticamente ci viene in mente Dante Alighieri, padre della Divina Commedia e cittadino fiorentino doc. A questo proposito, ho pensato per voi un curioso itinerario che vi permetterà di riscoprire i luoghi legati alla vita e alle opere del poeta e scrittore fiorentino.

- Quartiere di Santa Croce. Il percorso inizia nel quartiere di Santa Croce. Qui, proprio Via Dante Alighieri vi condurrà a quell’edificio che, secondo una più o meno fantasiosa ricostruzione, viene identificato come la Casa di Dante. Oggi l’antica abitazione ospita il Museo che propone ai visitatori numerose illustrazioni di scene di vita di Dante. La costruzione è situata in pieno centro e nelle immediate vicinanze della Chiesa di Santa Margherita dè Cerchi, dove Dante conobbe la sua amata Beatrice.

- Guelfi VS Ghibellini. La vita di Dante Alighieri è strettamente collegata alle vicende storiche dei Guelfi e dei Ghibellini, due fazioni in continua contrapposizione per imporre la propria supremazia sulla città di Firenze tra il ‘200 e il ‘300. Sono dunque molti i luoghi teatro di tali vicende che possiamo riconoscere come significativi per la vita del poeta. Palazzo Vecchio, dove Dante era solito prendere parte alle assemblee del Comune; piazza della Signoria, più volte descritta dal poeta come il luogo in cui sorgevano le abitazioni di importanti famiglie ghibelline e poi distrutte dai Guelfi per la costruzione del Palazzo della Signoria; Torre degli Amidei, situata presso il Ponte Vecchio, dove avvenne l’uccisione del guelfo Buondelmonte, così come Dante ci narra in un canto del Paradiso.

- Dante e l’arte. Altrettanti legami possono essere individuati tra Dante e l’arte. Molte volte Dante si sarà recato nella Chiesa di Santa Trinità ad ammirare la Maestà opera di Cimabue; nella Cappella di Maria Maddalena nel Palazzo del Bargello la scuola di Giotto realizzò una maestosa rappresentazione di Dante Alighieri; nella Cappella Strozzi, racchiusa nella Chiesa di Santa Maria Novella, lo splendido Giudizio Universale, dipinto da Nando di Cione, dà forma all’Inferno e al Paradiso così come erano stati immaginati da Dante nella sua straordinaria opera e dove il poeta è raffigurato tra gli eletti.

E allora forza, nel mezzo del cammin di vostra vita, non perdete la Firenze di Dante e chissà che non vi venga anche voglia di leggere tutta la Divina Commedia!

Le Città SocialTripper : Barcellona | Roma | Parigi | Londra | Firenze | Milano

Socialtripper è un Network realizzato da New Com Agenzia Web - Roma | PI 02504700606