La piazza e la Basilica di Santa Croce

Tra i complessi monumentali più belli ed interessanti da vedere a Firenze, c’è sicuramente quello della Basilica di Santa Croce, luogo simbolo del quartiere che da questa chiesa prende il nome e storico punto di aggregazione per artisti, teologi, studiosi e uomini di cultura.

- Storia. Con ogni probabilità la costruzione della basilica può essere attribuita al lavoro di Arnolfo di Cambio il cui progetto fu sostenuto dalla Repubblica fiorentina. Inutile ricordare che per la costruzione di un’opera così grande furono impiegati moltissimi anni e che, dall’anno 1294, i lavori furono terminati solo nel 1385! Tra il XVI e il XVII furono operati numerosi rifacimenti che ancora oggi rendono unica questa chiesa tra le più belle di Firenze.

- La struttura. Dall’alto di otto gradini si innalza una maestosa facciata realizzata in marmo e pietraforte. Quello che vediamo oggi non è però l’aspetto originario della Basilica che la famiglia Quartesi si era incaricata di finanziare e che invece restò incompleta. Ciò che appare ai nostro occhi deriva da lavori svolti tra il 1853 e il 1863: questi lavori ci regalano un’armoniosa visione di guglie e pinnacoli, di archi e colonne, tutti così imponenti che sembrano quasi venirci incontro. Da notare la stella di David inserita nel timpano. Se la facciata è stupefacente allora aspettate di vedere il profilo della chiesa su cui corrono lunghe arcate sormontate da grandi e strette finestre. L’intera struttura è completata dal campanile, dalla Cappella Maggiore, dalla Cappella Medici e dalla statua di Dante che, per opera di Enrico Pazzi, sorveglia lo spazio antistante la chiesa.

- Le opere al suo interno. Resterete a bocca aperta quando, entrando e percorrendo la lunga navata, il vostro sguardo si poserà sulle coloratissime vetrate che decorano lo spazio dell’abside dietro l’Altare Maggiore. Di eccezionale fattezza è il Crocifisso ligneo opera del Maestro di Figline. Mi raccomando, girate attentamente tra le numerose cappelle della Basilica di Santa Croce perché qui troverete opere di strabiliante bellezza e importanza realizzate da artisti come Giotto, il Ghirlandaio o Jacopo del Casentino.

- Piazza Santa Croce. Avreste mai detto che lo spazio che oggi occupa la piazza una volta era un’isola in mezzo all’Arno? Così come i Domenicani diedero vita al nucleo di Santa Maria Novella, per la Basilica di Santa Croce si segnala l’intervento dei Francescani e, allo stesso modo, possiamo affermare che la funzione con cui venne creata questa piazza era quella di accogliere tutti i fedeli ... naturalmente dopo che l’area fosse stata sottoposta a bonifica!

- Piazza di Santa Croce

- Costo del biglietto: 5,00 euro, ridotto 3,00 euro (under 18, gruppi +15 persone), gratuito per cittadini di Firenze, under 11 anni, over 65, guide turistiche.

- Aperta tutto l’anno, nei giorni feriali dalle 9:30 alle 17:30, domenica e festività dalle 13:00 alle 17:30, chiuso il Lunedì dell’Angelo, 25 aprile, 1° Maggio, 2 Giugno

Le Città SocialTripper : Barcellona | Roma | Parigi | Londra | Firenze | Milano

Socialtripper è un Network realizzato da New Com Agenzia Web - Roma | PI 02504700606