La Firenze di "Amici Miei"

Ambientazione tipicamente italiana; il valore e l’importanza dell’amicizia, il legame tra ragazzi diventati uomini, gioie e dolori di una vita. È la Firenze vista da Mario Monicelli che fa da sfondo alle bischerate di cinque amici fiorentini.

- La storia. Tutto ruota intorno alle vicende di quattro amici cresciuti insieme; vivono vite semplici ed ordinarie: Raffaello Mascetti è un nobile senza più un soldo, Giorgio Perozzi redattore capo e voce narrante, Rambaldo Melandri un mediocre architetto e Guido Necchi è il gestore di un bar che funge da luogo di incontro della compagnia; ai quattro si aggiungerà poi il professor Alfeo Sassaroli. Quello che li accomuna è l’inguaribile passione per il divertimento, il gioco e gli scherzi e attraverso le loro gesta non resterà difficile cogliere il senso del gusto toscano per le burle! La classica commedia italiana in cui i difetti possono anche divenire pregi.

- I luoghi del romanzo. Borgo Santa Croce con la sua chiesa e la sua piazza sono tra i luoghi più mostrati nel film; piazza Peruzzi, piazza Ghiberti o piazza dell’Isolotto ci dicono che questi spazi all’aria aperta erano tra i prediletti dal regista; il bar Necchi, oggi Bar Negroni è un luogo cult del film; passando per la zona di San Lorenzo o in prossimità della Stazione di Santa Maria Novella non sarà difficile ritrovare i luoghi della pellicola.

Se volete fare un tuffo nell’Italia e soprattutto nella Firenze degli anni ’70 guardate il film e poi correte a cercare tutte le location!

Le Città SocialTripper : Barcellona | Roma | Parigi | Londra | Firenze | Milano

Socialtripper è un Network realizzato da New Com Agenzia Web - Roma | PI 02504700606